2016/01/24

24 gennaio

1952/01/24 – Nasce l’astronauta William Readdy


Nasce a Quonset Point, nello stato di Rhode Island, William F. Readdy. Volerà nello spazio nel 1992 (STS-42), nel 1993 (STS-51) e nel 1996 (STS-79) [NHO; NASA].


1975/01/24 – Rientra e si disintegra la Salyut-3


La stazione spaziale militare sovietica Salyut-3 viene fatta rientrare e disintegrare nell’atmosfera terrestre [NHO; NASA].


1985/01/24 – Decollo dello Shuttle STS-51C; disastro sfiorato


Partenza dal Kennedy Space Center dello Shuttle Discovery per la missione militare STS-51C, la prima interamente dedicata al Dipartimento della Difesa. A bordo ci sono Thomas K. Mattingly (comandante), Loren J. Shriver (pilota), Ellison S. Onizuka, James F. Buchli (specialisti di missione) e Gary E. Payton (specialista del carico).

Il carico è segreto: pubblicamente è noto soltanto che si tratta di un singolo satellite, denominato 1985-010B, che si ritiene che sia del tipo geostazionario Magnum ELINT per la sorveglianza elettronica.

Il documentario IMAX The Dream is Alive mostra una ripresa del decollo di questa missione.

Alla partenza si verifica una delle più gravi penetrazioni di gas roventi nelle guarnizioni dei booster laterali a propellente solido, con conseguente rischio di esplosione, a causa della bassa temperatura ambientale al decollo (12°C), la più fredda fino a quel momento.

Poco più di un anno dopo, il 28 gennaio 1986, questo stesso difetto distruggerà lo Shuttle Challenger, il cui equipaggio includerà lo stesso Onizuka; nessuno dei sette membri si salverà [Secret Space Shuttles; NASA; NHO; Rogers Commission Report].


1986/01/24 – Voyager 2 sfiora Urano


La sonda Voyager 2 effettua un passaggio ravvicinato intorno a Urano, raggiungendo la distanza minima di 81.500 chilometri, trasmettendo immagini eccezionali del pianeta e delle sue lune (scoprendone ben 10 nuove) e raccogliendo dati da vicino per circa cinque ore e mezza. È finora l’unico incontro di una sonda con questo pianeta. Il passaggio ravvicinato produce un effetto fionda che, come previsto, accelera la sonda verso Nettuno, che verrà raggiunto nel 1989 [NASA; NHO].

Urano è una falce sottile in quest’immagine scattata al termine del passaggio ravvicinato di Voyager 2 [NASA].


1990/01/24 – Hiten porta il Giappone verso la Luna


Il Giappone diventa il terzo paese al mondo a inviare un veicolo spaziale verso la Luna con il lancio della sua sonda Hiten, che orbiterà intorno al satellite. È il primo veicolo a visitare la Luna da Luna 24 nel 1976 [ESA].


1993/01/24 – Decollo della Soyuz TM-16


Decollo del veicolo russo Soyuz TM-16, che trasporta un nuovo sistema di attracco androgino, denominato APAS, da collaudare sulla stazione spaziale Mir in preparazione per le visite dello Shuttle statunitense alla stazione. A bordo ci sono Gennadi Manakov, comandante, e Alexander Poleshchuk, ingegnere di volo: resteranno sulla Mir per 179 giorni [Spacefacts; SSA].


2004/01/24 – Opportunity arriva su Marte


Atterra su Marte il rover (veicolo semovente) Opportunity della NASA. Concepito per una vita operativa di 90 giorni, continuerà ad esplorare la superficie marziana per oltre 12 anni, percorrendo oltre 40 chilometri e scattando oltre 200.000 immagini. La sua attività prosegue tuttora [NHO; NASA].

Illustrazione del rover Opportunity su Marte.

Opportunity fotografa parte della propria ombra (in basso al centro) e i resti del suo scudo termico e del suo cratere d’impatto il 22 dicembre 2004 [NASA].